fbpx

Gregorio Vanin e Nicola Tiozzo, la prima coppia maschile vincitrice per il Veneto al TdR

Gregorio Vanin e Nicola Tiozzo nel 2010 vincono il primo titolo maschile per il Veneto al Trofeo delle Regioni.

Continua il percorso di interviste di JBA ai vincitori veneti del Trofeo delle Regioni.

All’epoca del torneo, in che società giocavate? Giocavate a beach volley?

Gregorio:
“Giocavo a pallavolo con la Sisley Treviso in U18, il beach volley era principalmente un hobby e mi divertivo a giocare in estate con gli amici.
Il Trofeo delle Regioni è stato il vero punto di partenza della mia esperienza di beach volley.

Nicola:
“Giocavo nelle giovanili della Sisley Treviso assieme al mio socio Gregorio.
Avendo la fortuna di abitare in una località balneare, giocavo a beach volley da prima di iniziare con la pallavolo, durante la selezione per entrare nella coppia che avrebbe partecipato al TdR ho imparato i fondamentali di questo sport.

Raccontateci qualche aneddoto…

Gregorio:
“Aneddoti ne avrei parecchi, mi sono divertito molto con il mio compagno Nicola Tiozzo e con i tutti i giocatori del torneo.
Era il primo torneo ufficiale di importanza nazionale che giocavamo e ci sentivamo un po’ estranei… eravamo abituati a giocare indoor e tutti scherzavano chiedendoci se avessimo sbagliato campo.
Alla fine il nostro coach Alessandro Rigo è riuscito a fare un ottimo lavoro permettendoci di fare un bel torneo. Le prime partite sono state molto difficili, ma ci sono servite per oliare i meccanismi ed unirci. La sconfitta con la Lombardia è stata sicuramente il momento in cui abbiamo cambiato ritmo e siamo riusciti ad impostare un gioco più vicino alle nostre caratteristiche. Quando abbiamo vinto il torneo non ci sembrava possibile, è stato molto bello e ricordo con piacere i festeggiamenti con tutte le squadre del Veneto.

Nicola:
“Durante il trofeo oltre all’incredibile entusiasmo che avevo, ricordo che prima di iniziare ci avevano comunicato che nel ranking eravamo 20esimi.
Eravamo a Rossano Calabro e faceva caldissimo, ricordo con il mio socio, ora amico di lunga data, eravamo in semifinale con l’Emilia Romagna al tie break all’ora di punta e ci girava un po’ la testa essendo giovani e disabituati, e dal campo accanto dove c’era il femminile è arrivata una barella con una ragazza che si era sentita male per il caldo.
Alla fine, post finale alzare la coppa con i fuochi d’artificio è stato un sogno!”

Hai continuato a giocare a beach dopo la vittoria?

Nicola:
Dopo la vittoria abbiamo giocato due europei e un mondiale con la nazionale giovanile e vinto un altro scudetto però u20.
Ora varie vittorie nei tornei b1 è un quarto posto all’italiano anche se mi sto concentrando di più nella pallavolo.”

Gregorio:
“Il trofeo delle regioni è stato il vero punto di partenza. Terminato il torneo, siamo partiti per un mese di allenamento a Pescara per prepararci per gli Europei u18 in Portogallo. Nel 2011 abbiamo partecipato al mondiale u19 in Croazia e al campionato italiano giovanile e assoluto. L’estate successiva, nel 2012, è stata ricca di emozioni vedendoci impegnati per l’europeo u20 in Austria, per il quale siamo partiti appena dopo aver vinto lo scudetto di beach volley u20.

Visita L'online Shop

JBA VAI ALLO SHOP
Visita L'online Shop
WHAT'S NEW