Vittoria Vianello e Chiara Mason vincono il Trofeo delle Regioni nel 2017

Vittoria Vianello e Chiara Mason vincono il Trofeo delle Regioni nel 2017 a Casal Velino in Campania, dopo cinque anni dall’ultimo successo in campo femminile.

Continua il percorso di interviste di JBA ai vincitori veneti del Trofeo delle Regioni.

Giocavate già a beach prima del trofeo? In quale società indoor giocavate?

Chiara:
“Ho iniziato a giocare nel 2015, dopo aver partecipato al trofeo delle regioni indoor, sono stata convocata per degli allenamento di beach, riuscendo poi ,nei mesi successivi, a giocare in coppia con Alessandra Colanardi al TdR di Beach Volley. È nato tutto un po’ per caso ma mi è piaciuto dal primo allenamento!!

Negli anni successivi ho ricevuto alcune convocazioni dalla nazionale e sono riuscita a fare delle belle esperienze in Russia e in Turchia.
In quell’ anno giocavo al Bruel Bassano!”

Vittoria:
Avendo la fortuna di abitare in una zona di mare ho sempre giochicchiato a Beach Volley per puro divertimento, ma solo dall’estate precedente al Tdr2017 ho iniziato ad allenarmi in modo serio e costante grazie alla selezione regionale.
In quell’anno giocavo al Volley Pool Piave.”

Ricordi qualcosa di particolare che hai vissuto durante il trofeo? Qualche aneddoto della finale o pre/post?

Chiara:
Partecipare al trofeo delle regioni beach è una cosa indescrivibile perché si riesce a stringere in primis un forte legame con la compagna con cui si gioca, con l’allenatore e con lo “staff” ed in secundis anche con le coppie delle altre regioni!
Poi ricordo bene che il giorno della finale io e Vitto siamo arrivate in ritardo al campo per il riscaldamento… Benni era già li che ci aspettava e le nostre “avversarie” stavano attaccando… tutto ciò perché vitto doveva PETTINARSI per bene!!

Vittoria:
“Ricordo la forte emozione provata durante la finale dopo la realizzazione dell’ultimo punto, il quale ci ha permesso di portare a casa la vittoria e aver raggiunto il nostro obiettivo: diventare campionesse d’Italia. Per questo ringrazio Daniele Benotto e Cristiana Parenzan per averci guidate a questo splendido risultato.
Una cosa che ricorderò per sempre della finale è il sole rovente! La partita era stata posticipata sotto l’ora di pranzo, la sabbia era ustionante, l’ombra era sacra.. nonostante la nostra frequente richiesta di bagnare il campo non c’è stato verso: a fine partita sono finita in infermeria per le vesciche sotto al piede!

Hai continuato a giocare a beach dopo la vittoria?

Chiara:
“Dopo il trofeo abbiamo fatto qualche torneo ma a causa di un “infortunio” non siamo riuscite a partecipare ad altre tappe.”

Vittoria:
“Dopo la vittoria del Tdr, sempre la stessa estate, ho partecipato alle finali nazionali di categoria (u19) ad Amantea e successivamente alle finali del campionato italiano assoluto a Catania.
Da lì in avanti, per varie ragioni, non ho partecipato ad altre tappe.”

Cos’è per te il beach volley?

Chiara:
“Il beach volley per me è sicuramente divertimento e svago.
Offre grandi possibilità di crescita, di mettersi in gioco, alla fine non si ha la possibilità di fare cambi: in campo si è in due, in qualche modo i problemi devono essere risolti e ci si deve aiutare!
Il beach volley poi apre la mente, permette di conoscerti sotto diversi aspetti e situazioni.

Non vedo l’ora di rimettere i piedi sulla sabbia!”

Vittoria:
“Sicuramente è stato una parentesi positiva e costruttiva del mio percorso sportivo che mi ha permesso di conoscere nuove persone e girare per molte spiagge d’Italia.”

Visita L'online Shop

JBA VAI ALLO SHOP
Visita L'online Shop
WHAT'S NEW