fbpx

Isabella Milocco ed Anna Ensabella, seconde vincitrici al TdR per il Veneto nel 2007.

Isabella Milocco ed Anna Ensabella sono le seconde vincitrici per il Veneto nell’edizione del 2007 a Chianciano Terme del trofeo delle regioni di Beach Volley.

Abbiamo contattato Anna ed Isabella tramite videochiamata ripercorrendo un po’ il loro percorso nel 2007.

Anna e Isabella parteciparono anche all’edizione del 2006 del TdR concludendo al quarto posto.
L’anno successivo, dopo la partecipazione alle finali nazionali indoor, si sono decise di iscriversi alle tappe regionali per poter aver la possibilità di partecipare anche nel 2007 al Trofeo.

Cosa ricordate di quei giorni?

Anna/Isabella:

Partiamo da un presupposto: noi siamo giocatrici indoor, e il Beach per noi è sempre stata una sorpresa che scoprivamo partita dopo partita. Non avevamo fatto grandi allenamenti specifici, ma la nostra forza è sempre stata l’affiatamento che dopo tanti anni manteniamo ancora. Eravamo un po’ disorganizzate, a noi interessava giocare! Pensa che non avevamo neanche un allenatore che ci accompagnava alle partite ma c’era Mariano, il nostro dirigente che adoravamo!”

Quindi il segreto è stato proprio il vostro legame…

“Assolutamente. Non avevamo grandi tattiche noi difendevamo e cercavamo di attaccare con tutta la forza possibile. Ogni partita del torneo è stata importante, perché ci ha fatto crescere e unire sempre di più… quello che è successo in finale ne è la dimostrazione.
In finale troviamo l’Emilia, favoritissima, con Leonardi/Menegatti.
Noi venivamo da una finale nazionale indoor, un percorso in palestra per quanto entusiasmante davvero faticoo.

Prima della finale il fisioterapista si è procurato le chiavi della stanza della coppia maschile del Veneto e ci ha fatto un massaggio durato 40 minuti e siamo stati in doccia a recuperare… non c’era tempo e quindi c’erano bisogno di due docce!
Arrivate in campo, l’allenatore della squadra avversaria dava le indicazioni tattiche sulla sabbia… noi… non andavamo nemmeno a muro.
Il primo set non abbiamo neanche visto palla, le abbiamo prese in ogni modo… sì insomma, c’hanno randellato. Ma poi…”

Poi la svolta?

“Sì. Ci siamo prese per mano, ci siamo abbracciate e ci siamo dette, siamo io e te, siamo qui, divertiamoci. È questo il beach volley, si è in due, dall’inizio alla fine. Ci siamo risollevate, divertendoci, e abbiamo vinto.”

E poi l’Europeo…

“Sì! E l’abbiamo scoperto dopo la vittoria, quando gli organizzatori ci hanno detto di andare a farci prendere le misure per i top e i costumi.
Siamo andati a Brno in Repubblica Ceca, con uno dei nostri dirigenti del Vicenza Volley, Claudio Michetti. Abbiamo affrontato ogni partita con il sorriso e con enorme determinazione ma vista la nostra non esperienza nel Beach Volley eravamo sicuramente ancora più in difficoltà e abbiamo deciso di continuare a non andare a muro per evitare di fare più danni. Polonia e Germania nel girone vincenti prima e perdenti poi hanno capito come batterci: prima una botta forte, poi una palletta. Ma siamo arrivate settime su ventiquattro in Europa, non è poco!
L’affinità, la determinazione e le nostre capacità sviluppate principalmente nell’indoor ci hanno portato a risultati che per noi erano davvero insperati.

Post Scriptum:
Indovinate quale coppia, la sera prima della finale era in centro a Chianciano Terme a mangiare gelato e a cantare al Karaoke assieme a paesani e turisti…

Visita L'online Shop

JBA VAI ALLO SHOP
Visita L'online Shop
WHAT'S NEW