Isabella Monaco ed Eleonora Chiappetta vincono il Trofeo delle Regioni nel 2018

Isabella Monaco ed Eleonora Chiappetta vincono il Trofeo delle Regioni nel 2018 nelle Marche a Porto San Giorgio.

Continua il percorso di interviste di JBA ai vincitori veneti del Trofeo delle Regioni.

Giocavate già a beach prima del trofeo? In quale società indoor giocavate?

Eleonora:
“Giocavo con Union volley Pomì Jesolo.
Era il primo anno che giocavo, possiamo dire, seriamente a beach, partecipando per la prima volta ai campionati nazionali u19 e u21. Fino alle stagioni precedenti avevo giocato solo ai tornei organizzati dalla JBA dove ho conosciuto il beach sotto ogni sua forma.

Isabella:
Quell’anno li è stato la mia prima vera stagione sulla sabbia, dopo una bella annata indoor al Bruel Bassano.”

Ricordi qualcosa di particolare che hai vissuto durante il trofeo? Qualche aneddoto della finale o pre/post?

Eleonora:
“Sono tante le cose che ricordo di quell’emozionante trofeo. In primis il vento fortissimo che non ci ha mai lasciato un momento, alla semifinale eravamo al tie break sotto 10-14 e dovevo andare a battere contro vento, Ale (coach Alessio Salviato) mi ha detto tira più forte che puoi e io l’ho fatto, abbiamo vinto 16-14. Alla finale, poi, 5 minuti prima dell’inizio gara mi sono tagliata l’alluce con un vetro durante l’ultimo attacco di riscaldamento, faceva malissimo pensavo di non essere in grado di giocare. Durante la partita non mi sono più accorta del dolore, tanta era l’adrenalina.”

Isabella:
“Non so perché ma eravamo tutti particolarmente superstiziosi! Forse era un fatto psicologico, ma se facevamo la routine pre/post partita che ci eravamo abituati a fare allora le cose potevano solo che andare bene!
Una cosa mi ricordo particolarmente: l’inizio e la fine di giornata si concludevano con la hit di Cristiana Parenzan: “Pump it” dei The Black Eyed Peas!
Questo poteva diventare effettivamente un problema per gli altri se si faceva partire la canzone alle 6.00 di mattina ad alto volume per fare risveglio muscolare!
Per il resto, dai, siamo stati tutti abbastanza bravi!”

Hai continuato a giocare a beach dopo la vittoria?

Eleonora:
Sì, ho continuato a giocare nei campionati nazionali e per divertimento ai tornei JBA.

Isabella:
Assolutamente, mi sono resa conto di quanto grande fosse la mia passione, questo sport mi ha regalato un momento importantissimo che mi porterò sempre con me, era un mio sogno lo scudetto e vincerlo è stato qualcosa di inspiegabile.
Per questo devo ringraziare tanto i miei genitori in primis, le mie compagne di quella bellissima estate, Ari ed Ele, i nostri allenatori Ale e Cri, il gruppo di questo percorso e infine la famiglia della JBA.

Cos’è per te il beach volley?

Eleonora:
Il beach principalmente è gioia, estate, divertimento ma anche mi ha insegnato molto. Mi ha fatto crescere come atleta e come persona. Essendo uno sport giocato solo in 2 e senza cambi, ho imparato a far fronte alle difficoltà e risolverle da sola, con l’aiuto e appoggio della mia compagna.”

Isabella:
“Il beach per me è tante cose, mi piace perché non è uno sport in cui solo il più forte vince, è responsabilità, maturità e sopratutto intelligenza.
Credo che la bellezza di questo sport sia saper sfruttare le proprie qualità, e soprattutto saper accettare i propri limiti, solo così si può trovare una soluzione per vincere!
Detto ciò, è comunque un importante incentivo… per finire la maturità”

Visita L'online Shop

JBA VAI ALLO SHOP
Visita L'online Shop
WHAT'S NEW